Temperamento collerico - «Facciamo le cose a modo mio»

DESCRIZIONE GENERALE
Una persona di temperamento collerico reagisce agli stimoli facilmente e con forza. L'impressione causata dura molto tempo. Questo tipo di temperamento rende grandi santi o grandi peccatori. È uno dei temperamenti estroversi.

BUONE QUALITÀ
Le buone qualità del temperamento collerico includono: molta energia, attività estrema, profonda intelligenza, volontà forte e decisa, capacità di concentrazione, costanza, nobiltà e mente aperta. Le persone colleriche tendono a essere più pratiche e più inclini a lavorare che a pensare. Non riescono  a stare senza fare niente e sono sempre alla ricerca di nuovi progetti da realizzare. Appena viene affidato loro un lavoro o un compito, si mettono a farlo. Questo è il tipo di temperamento che rende grandi leader, specialmente nell’ambito del governo e dell'amministrazione.
Le persone di temperamento collerico non lasciano per domani ciò che possono fare oggi, e di fatto a volte cercano di fare oggi ciò che dovrebbero lasciare per un'altra occasione. Sono veloci a risolvere problemi o difficoltà che possono sorgere, possono anche arrabbiarsi e spazientirsi. Tuttavia, se imparano a superare queste tendenze negative, finiscono per possedere una tenerezza e una dolcezza davvero ammirevoli.

PUNTI DEBOLI
Le principali debolezze del temperamento collerico includono: testardaggine, durezza, insensibilità, orgoglio e rabbia. Possono diventare violenti, arroganti e crudeli se li si contraddice, a meno che non si sforzino molto per moderare queste inclinazioni praticando le virtù cristiane. Possono coltivare l'odio e la vendetta nel loro cuore se vengono traditi, e diventano ambiziosi con facilità, cercando la propria gloria. A volte si mostrano insensibili ai sentimenti degli altri, mancando di delicatezza nelle relazioni umane. Poiché sono così attivi, il loro entusiasmo può indurli ad ignorare gli altri, facendoli sembrare egoisti. Le loro passioni si mettono in azione facilmente e possono arrivare ad essere così forti da contagiare coloro che sono più sensibili. Non è raro che perdano la pazienza con coloro che ritengono con meno talento, essendo freddi e indifferenti con loro. Se una persona collerica sceglie la via del male, c'è ben poco che si possa fare per frenare ciò che ha deciso di fare.

COME CAMBATTERE
Se la persona collerica riesce a controllare e a indirizzare le sue energie, può arrivare ad essere un individuo incredibile. Se si lancia verso la santità, può raggiungere il punto più alto della perfezione con relativa facilità. I compiti più difficili possono essere rapidamente risolti quando vengono lasciati nelle loro mani, e non si fermeranno fino a che non avranno raggiunto l'obiettivo.
Coltivare l'umiltà di cuore è la chiave per conquistare questo temperamento, così come praticare la compassione verso i più deboli e i meno intelligenti. Devono imparare a non umiliare gli altri e fare attenzione a non mostrare la loro superiorità. Dovranno lavorare sodo e lottare per non mettersi al centro, in modo da poter mostrare un amore generoso verso tutti e trattare gli altri con mitezza e comprensione.

SANTI CON TEMPERAMENTO COLLERICO
I santi che possiedono un temperamento collerico sono numerosi, menzioneremo in particolare San Paolo, San Girolamo, Sant'Ignazio di Loyola e San Francesco di Sales.

RIASSUNTO
Le persone con temperamento collerico reagiscono facilmente e con forza agli eventi, e l'impressione dura a lungo. È il temperamento che produce grandi santi o grandi peccatori.

Buone qualità:
    •    grande energia ed attività
    •    intelligenza acuta
    •    volontà forte e determinata
    •    grande capacità di concentrazione
    •    costanza, magnanimità e apertura

Difetti:
 
   •    durezza
    •    testardaggine
    •    insensibilità
    •    rabbia
    •    orgoglio

Che cosa fare:
Prova a controllare e a guidare le tue energie.
Lavora sull'autocontrollo, diffida della tua prima inclinazione e non agire troppo rapidamente.
Coltiva l'umiltà del cuore, sii compassionevole con i deboli, non umiliare o mettere in imbarazzo gli altri.
Impara a non essere il centro del mondo e mostra un amore generoso verso gli altri.